mercoledì 23 maggio 2018 11:01:00
omninapoli

“No all’usura di Stato”, de Magistris alza i toni: presto colloquio con Mattarella

13 aprile 2018 Politica

Si scaldano gli animi in vista della manifestazione di piazza contro il “debito ingiusto”

“Mi auguro che domani tutti scendano in piazza a manifestare contro il debito ingiusto. Si tratta di una battaglia della città e non del sindaco. Per cui invito anche chi è contro di me a partecipare a un evento fondamentale per Napoli. Il debito è dello Stato e se siamo arrivati a un accordo del 77 percento, che ancora non si è formalizzato, è perché noi abbiamo dovuto fare una transazione in questo periodo. Siamo sotto usura di Stato. Ne ho parlato con Gentiloni, che si è mostrato molto disponibile ma intanto il tempo passa. Per cui l’appuntamento di domani è importante»Dopo la manifestazione costituiremo una delegazione per andare a Roma e il primo che vorrei incontrare è il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sempre attento e sensibile ai bisogni dei cittadini così come alle sofferenze e alle bellezze di Napoli”. Così il sindaco Luigi de Magistris.

Condividi questo articolo