Gesù, una buona notizia!. Vol. 2

Gesù, una buona notizia!. Vol. 2

di Virginio Spicacci

Questo volume è un saggio di “buona notizia” (in greco Vangelo), ossia kérygma, l’annuncio della fede cristiana, che si compendia nel messaggio pasquale: “Gesù di Nazaret è morto ed è risorto”. L’autore, alla luce della sua esperienza nel campo dell’evangelizzazione, affronta due questioni fondamentali: 1) Perché la notizia che un certo Gesù di Nazaret è morto e risorto costituisce una, anzi la buona notizia? 2) Come si fa a sapere che questa notizia è vera? Dalla risposta a queste due domande emerge la tesi di fondo, secondo cui la ragione ultima della morte di Gesù risiede nell’incapacità dell’uomo di accogliere qualsiasi amore gratuito. La proposta relativizza l’importanza, in ordine al kérygma, di ogni credenza religiosa come di ogni forma di incredulità.

La trattazione si conclude con una proposta di “catecumenato”, che chiunque avrà interesse a proseguire il dialogo con la buona notizia, potrà vagliare e coltivare. Il volume perciò si rivolge a tutti coloro che, cristiani e non, credenti e non, si interrogano sul significato della morte e risurrezione di Gesù. In particolare esso si rivolge a tutti gli operatori pastorali del nostro tempo che “soffrono” in prima persona l’urgenza dell’evangelizzazione.