La ricerca non ha fine. Autobiografia intellettuale

La ricerca non ha fine. Autobiografia intellettuale

di Karl R. Popper

La critica dell'essenzialismo e della filosofia del linguaggio; la critica al marxismo e alla psicoanalisi; la fallibilità della conoscenza umana, la crescita del sapere scientifico tramite congetture e confutazioni; la criticabilità delle teorie metafisiche; musica "oggettiva" e musica "soggettivistica" e il progresso nell'arte e specialmente in musica; la distinzione tra logica della scoperta e psicologia della scoperta; la critica delle tesi di fondo del positivismo logico, i problemi connessi alla "verità", alla "probabilità" e alla "corroborazione" delle teorie: questi e altri sono i temi che Popper tratta nella sua autobiografia intellettuale.