Voglia di crescere. Sessant'anni di storia e di vita di un uomo venuto dal Sud

Voglia di crescere. Sessant'anni di storia e di vita di un uomo venuto dal Sud

di Alfredo Magro

Salvatore dimostra fin da giovane una volontà ferrea di riscatto sociale. Nato e cresciuto in Calabria presso una modesta famiglia, che con sacrificio non gli fa mancare nulla, segue gli studi con passione, e appena arriva l'occasione di trasferirsi a Roma per iniziare una nuova avventura coglie al volo l'occasione. Ma non è uno spirito che si accontenta Salvatore. Lascia un lavoro per esplorare subito dopo nuove possibilità, non ha timore a viaggiare e a trasferirsi per un lungo periodo prima in Canada e poi negli Stati Uniti, dove tra alti e bassi, riesce comunque sempre a farsi rispettare. Il desiderio di tornare in Italia però è più forte, e così dopo l'esperienza da emigrato, ritroverà un'Italia in rapido mutamento, tra scenari sociali contradditori e una situazione produttiva condizionata dai poteri politici e dalla mancanza di una vera cultura manageriale.

Il romanzo di Alfredo Magro è un viaggio nell'Italia del secondo dopoguerra, del boom economico, fino ad arrivare alla crisi attuale, passando per le tensioni sociali degli anni Settanta e il "nuovo" mondo venutosi a creare con le tv commerciali degli anni Ottanta. La storia individuale di Salvatore si intreccia con i cambiamenti di una nazione, che oggi si è progressivamente sfaldata fino a perdere la propria identità e sovranità.