Io ti ho riscattato. Come Dio mi liberò da una vita di eccessi

Io ti ho riscattato. Come Dio mi liberò da una vita di eccessi

di Alessio Sibilla

Questo libro parla di una vita apparentemente semplice, ma piena di risvolti, ora opachi, ora sorprendenti. Una "vita spericolata", che passa col rosso e che in ogni momento rischia di scontrarsi con un destino apparentemente segnato. Alessio, seguendo il "flautista magico" di turno (la droga, la "dolce vita", il guadagno facile) è ormai, inesorabilmente, avviato verso il burrone, quando "Lui (Gesù Cristo) faceva la sua vita, io la mia". Ciascuno per la sua via, ognuno col suo "viaggio". Notte fonda, quella di Alessio, poi bagliori di luce. Da una vita che un senso non ce l'ha (anche quando sembra tutto il contrario) a una "nuova vita", con un senso, una direzione, un traguardo. Prima - nella "vecchia vita" - l'incontro, appena quindicenne, con la "bianca" (la cocaina), poi lo "scontro" col carcere, a 23 anni. Infine, dopo la "selva oscura", la "radura luminosa": l'incontro con la Luce, con Colui che dà vita (la vera vita) in abbondanza.

Così, a 27 anni, si conclude per Alessio "il viaggio al termine della notte" e da lì in poi si apre un nuovo orizzonte.

A partire dal momento della "nuova nascita", Alessio comprende il suo passato, vive un presente diverso e immagina un nuovo futuro.