Guardare il romanzo. Luca Ronconi e la parola in scena

Guardare il romanzo. Luca Ronconi e la parola in scena

di Marta Marchetti

Luca Ronconi amava ripetere che tutto può diventare teatro. Anche un romanzo naturalmente. Le edizioni teatrali di opere come Il Pasticciaccio (1996) o I fratelli Karamazov (1998), fino ai più recenti allestimenti dei romanzi di H. James e W. Gombrowicz, sono l'esempio concreto di un teatro non solo capace di teatralizzare la letteratura ma anche desideroso di ridefinire i confini del proprio sguardo. Non ci sono adattamenti né riscritture alla base di questi lavori ma una profonda ricerca in cui regista, attore e spettatore si trovano costretti a ripetere in maniera del tutto nuova l'esperienza estetica della lettura di un libro. Guardare il romanzo diventa un esercizio intellettuale e un ulteriore passo avanti nel costante tentativo di Ronconi di indagare il teatro.